Presentata Accademia 3D, il laboratorio di idee di Selltek e Dedem

In occasione del workshop sull’utilizzo delle stampanti 3D di HP tenutosi ieri e davanti ad una platea di imprenditori, liberi professionisti e giovani interessati a questa nuova tecnologia di stampa, Alessandro Lama, Responsabile dell’Ufficio Marketing e Comunicazione della Dedem SpA, ha aperto virtualmente le porte al nuovo progetto che Dedem e Selltek intendono promuovere su tutto il territorio nazionale: l’ACCADEMIA 3D. Partendo dall’assunto che per essere competitive le aziende devono necessariamente percorrere nuove strade e investire su nuove tecnologie, questo “laboratorio di idee” vuole essere il punto di riferimento per la formazione e la partecipazione di progettisti, tecnici, ingegneri, imprenditori e mondo accademico, interessati allo sviluppo di nuova “rivoluzione industriale tridimensionale” , in grado di garantire alla produzione italiana una forte presenza nel mercato europeo ed internazionale, grazie soprattutto a prodotti realizzati a basso costo ma sempre di alta qualità.

Una sala attenta all’idea dell’Accademia e agli argomenti del workshop, ha accolto il benvenuto rivolto agli ospiti da Riccardo Rizzi, maggiore azionista della Dedem e convinto sostenitore dell’importanza di investire nel 3D e negli strumenti del futuro. Damiano Vescovo, fondatore della Selltek, ha introdotto i presenti alle attività e alle possibilità che la produzione additiva offre alle industrie. Il compito di spiegare nei dettagli la tecnologia delle stampanti Multi Jet Fusion 4200 di HP è stato affidato a Maia Guetta (Dedem Application Engineer) che ha illustrato anche alcuni casi di successo dell’applicazione della stampa 3D nel campo della biomedica, dell’industria manifatturiera, dell’automotive, ecc. Il pubblico, mostrando un partecipe interesse all’argomento, ha posto molte domande anche sui materiali ad Eleonora Giacometti (Partner Business Manager 3D Printing). I lavori si sono conclusi con una dimostrazione pratica del funzionamento della stampante Multi Jet Fusion 4200 che ha proiettato i partecipanti nel futuro…ed un gustoso buffet che li ha riportati nel presente.